Twitter e le elezioni 2018: Piombino, Juncker, Trump, local e global

Mix di temi local e global su Twitter il 23 febbraio 2018: le acciaierie di Piombino, le dichiarazioni di Juncker sul pericolo di instabilità, le provocazioni di Trump

Segnaliamo, innanzitutto, il terzo articolo pubblicato sul Fatto Quotidiano dai dati #RecapElezioni18: oggi analizziamo gli ottimi dati di engagement che Matteo Salvini sta ottenendo in questa campagna elettorale.

E veniamo alla giornata di ieri, di cui sottolineiamo in particolare il mix di temi, local e global: le acciaierie di Piombino, le dichiarazioni di Juncker sul pericolo di instabilità dell’Italia, le provocazioni di Donald Trump sulle armi agli insegnanti. Interessante rilevare, nel primo caso, la differenza di approccio al tema fra Carlo Calenda e Matteo Salvini.

Guardando ai tweet a più alta performance della giornata, per il terzo giorno di seguito si impongono Laura Boldrini e Luigi Di Maio, a conferma di un sostanzioso riequilibrio delle forze in campo nelle ultime settimane.

Per quanto riguarda invece i parametri quantitativi, accanto all’intensa attività di Silvio Berlusconi emerge anche la capacità di intercettare l’engagement da parte di Carlo Calenda, ieri primo per RT ottenuti sulla piattaforma.

Per sapere cos’è Recap Elezioni 18, leggi qui.

Marco Borraccino

@borraccinomarco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *