Twitter e le elezioni 2018: un lessico sfavorevole al Pd di Renzi

Due settimane al voto: il combattente che meno attrezzato a fronteggiare il finale di partita è il Pd di Renzi

17 febbraio 2018. Oggi la campagna per le elezioni politiche del 4 marzo entra formalmente nelle ultime due settimane. I toni si inaspriranno ulteriormente, le posizioni dei vari contendenti di polarizzeranno, è molto probabile che vedremo volare più di un basso.

Guardando ai segnali che arrivano dal monitoraggio quotidiano su Twitter, il combattente che meno degli altri sembra attrezzato a fronteggiare il finale di partita è il Pd di Matteo Renzi. Leggi tutto “Twitter e le elezioni 2018: un lessico sfavorevole al Pd di Renzi”

Se Twitter fosse lo specchio della realtà

15 febbraio 2018: i riscontri di engagement su Twitter di Carlo Calenda fanno quasi pensare che la sua mancata candidatura sia stata per il Pd un’occasione persa

Twitter non è rappresentativo delle intenzioni di voto, dell’andamento delle forze in campo durante la campagna elettorale, né del gradimento reale che i cittadini hanno delle proposte dell’uno o dell’altro.

Lo stesso RecapElezioni18 è un esperimento di monitoraggio delle strategie e dei contenuti dei tweet dei leader di questa campagna elettorale, non un sondaggio. Se lo fosse, sarebbe inevitabile chiedersi quale chance persa sia la mancata candidatura del ministro allo Sviluppo Economico Carlo Calenda.  Leggi tutto “Se Twitter fosse lo specchio della realtà”

Twitter e #rimborsopoli: il M5S punta sul boomerang

14 febbraio 2018: sui media infuria lo scandalo Rimborsopoli, Di Maio e Toninelli contrattaccano su Twitter

Il tema politico del giorno sui giornali cartacei e on line è #rimborsopoli: lo scandalo dei mancati rimborsi di alcuni parlamentari del Movimento 5 Stelle. Su Twitter, i due leader M5S in monitoraggio su Recap Elezioni 18 non sfuggono alla polemica ma puntano anzi in modo deciso al contrattacco. Leggi tutto “Twitter e #rimborsopoli: il M5S punta sul boomerang”

Twitter e le elezioni: scegliere un nemico

13 febbraio 2018: l’importanza di avere un “nemico”, anche su Twitter. Per Calenda sono Lega M5S, per Berlusconi è Di Maio

Ogni strategia di comunicazione politica trova un proprio passaggio fondamentale nella scelta del “nemico”. E’ ben visibile anche nelle metriche e nei rilievi di oggi. Leggi tutto “Twitter e le elezioni: scegliere un nemico”

Propaganda su Twitter: quantità versus realtà

12 febbraio 2018: a Salvini il primato dei RT della giornata, ma i top tweet sono di Boldrini e Calenda

12 febbraio 2018 su Twitter. Giornata interessante. Se infatti le metriche quantitative continuano a premiare l’attività intensa e costante di Matteo Salvini, primo per volume e RT ottenuti, i risultati migliori in termini di condivisioni e riscontri di engagement vanno ai post di esponenti di governo e di sinistra, ovvero Laura Boldrini (per il secondo giorno di seguito) e Carlo Calenda. Leggi tutto “Propaganda su Twitter: quantità versus realtà”

Salvini e la trumpizzazione della campagna elettorale 2018

11 febbraio 2018: la strategia di Matteo Salvini ormai è chiara, “trumpizzare” la sua campagna elettorale

Lo schema di gioco è semplice e collaudato: pubblicare molti post, ogni giorno; avere posizioni provocatorie sui temi d’attualità; costringere gli altri a venire sul proprio terreno e quindi rafforzare il proprio messaggio. La campagna elettorale che il leader della Lega Matteo Salvini (e non solo lui) sta conducendo su Twitter è il prodotto di questa strategia. Leggi tutto “Salvini e la trumpizzazione della campagna elettorale 2018”

Twitter e le elezioni 2018: l’effetto Macerata

10 febbraio 2018: i tweet ad alto coinvolgimento di Salvini e Meloni confermano la centralità della vicenda di Macerata nell’agenda di campagna elettorale

Sarà un argomento di cui ci si occuperà a lungo negli anni a venire: ad oggi l’effetto di quanto accaduto a Macerata a inizio febbraio 2018 sembra altamente condizionante su tutta la campagna elettorale dal punto di vista della comunicazione social. Leggi tutto “Twitter e le elezioni 2018: l’effetto Macerata”

Politica su Twitter: ragione e rabbia

9 febbraio 2018: la fredda razionalità dei numeri di Carlo Calenda e la rabbia passionale di Giorgia Meloni

Nei due tweet a maggior engagement del 9 febbraio 2018, una delle contrapposizioni più qualificanti di questa campagna elettorale: la razionalità dei numeri del tweet di Carlo Calenda e la rabbia di Giorgia Meloni verso il Sindaco di Pontedera che non dà il consenso alla manifestazione. Leggi tutto “Politica su Twitter: ragione e rabbia”

Il centrodestra e Twitter: presidiare per imporre

8 febbraio 2018: Salvini e Meloni occupano Twitter e veicolano la conversazione sui propri temi

Tutti i parametri di oggi, sia quantitativi che di natura semantica, confermano il consolidarsi di un trend già avviato da tempo in questa campagna elettorale: il centrodestra occupa Twitter per veicolare la conversazione politica sui suoi temi e portare l’avversario sul proprio terreno. Leggi tutto “Il centrodestra e Twitter: presidiare per imporre”

Fuoco M5S contro gli impresentabili PD su Twitter

7 febbraio 2018: i leader del Movimento 5 Stelle tornano a postare su Twitter con un obiettivo preciso, attaccare il Pd

Dopo alcuni giorni di bassa attività su Twitter, i leader del Movimento 5 Stelle in monitoraggio tornano a postare con un obiettivo preciso: attaccare il Pd per la candidatura di Filippo Caracciolo, assessore della Regione Puglia indagato per corruzione. Leggi tutto “Fuoco M5S contro gli impresentabili PD su Twitter”